Translate

20160528

20160407

COMUNICATO UFFICIALE


4 apr 2016
Partito Socialista
Autorità evasione fiscale
Il Partito Socialista ha preso atto delle rivelazioni delle  "carte Panama."  Questa inchiesta giornalistica condotta da 107 editori internazionali rivela parte della portata dello scandalo dei paradisi fiscali. Ricordiamo che l'evasione fiscale in Francia rappresenta un deficit tra i 60 e i 80 miliardi di euro, quasi l'importo del deficit pubblico annuo nel 2015. Questa pratica, riducendo le nostre entrate, penalizza la sostenibilità del nostro sistema protezione sociale e gli investimenti futuri il paese ha bisogno.

Dal 2012, la Francia è stata guidando, con i leader del G20, la lotta contro i paradisi fiscali. Il segreto bancario è stata abolita in molti paesi e lo scambio di informazioni è stata aumentata. Oltre a nuovi modi per combattere contro queste pratiche sono stati schierati: il raddoppio del termine di prescrizione, inasprimento delle sanzioni fino a 7 anni di carcere e € 2 milioni in multe quando il fatto è commesso da una banda organizzata, recupero l'aumento di mancata dichiarazione o occultamento alla ISF, obblighi di comunicazione la capacità ai conti bancari e di file per gli amministratori di fondi, ecc Queste misure proattive, così come ampliare la portata della competenza dei vigili nazionale del repressione della delinquenza fiscale, provocato quasi 45 000 domande di regolarizzazione fiscale e ha permesso di recuperare più di 12 miliardi di euro.

Le ultime rivelazioni mostrano, se necessario, la fondatezza del ricorso del governo risoluta contro la piaga dell'evasione fiscale. Ci devono incoraggiare a proseguire gli sforzi contro queste pratiche fondamentalmente scorrette che rinviare la pressione fiscale sui contribuenti altri.

Il partito socialista non vede l'ora già alla volontà espressa dal Presidente della Repubblica e il governo di non lasciare senza seguire le rivelazioni prossimi.


ADERISCONO E CONDIVIDONO  QUESTA LETTERA 
ANCHE

PES-ITALIA.ORG, PES-ITALIA.INFO, PES-LOMBARDIA e PES-MILANO

E INVITANO TUTTI I SOCIALISTI ITALIANI AD ADERIRE E CONDIVIDERE