Translate

20110917

Un applello che condividiamo.

XX Settembre a Milano
PER UNA BRECCIA NEL MURO FIRMIGONI-PENATI
 
Da un ventennio un sistema di potere si consolida a partire dalla Lombardia, contro le le libertà e i diritti civili, contro il mercato e l'ambiente. È un sistema rappresentato dal volto “pulito e casto” di un Presidente della Lombardia già in affari con il regime di Saddam, come testimoniato dalla vicenda Oil for food, e rieletto per la quarta volta grazie a una gigantesca truffa elettorale. Ma è rappresentato anche dal volto simbolo di un'opposizione subalterna: quello dell'ex Presidente della Provincia di Milano, leader di una strategia di cogestione trasversale del potere e degli affari in Lombardia.
Approvazione dello Statuto clericale regionale, appalti, rapporti tra Cooperative e Compagnia delle Opere, mutuo soccorso sul mancato rispetto del limite di due mandati per la Presidenza di Formigoni in Lombardia e di Errani in Emilia, mutuo soccorso e reticenze sull'illegalità delle elezioni regionali (dalle irregolarità amministrative alle firme false), per finire con il salvataggio bipartisan di Consiglieri regionali ineleggibili sia del Pdl che del Pd.
Noi Radicali non inseguiamo la magistratura per fare opposizione, meno che mai quei vertici della magistratura che si sono dimostrati parte integrante e politicissima di questo sistema, tanto che da 18 mesi non si è trovato ancora un giudice amministrativo o penale in grado di accertare le responsabilità di quella truffa elettorale della quale abbiamo fornito noi le prove.
Il 20 settembre, dopo quasi due mesi di vacanza, torna a riunirsi il Consiglio regionale abusivo della Lombardia. Nel giorno simbolo della lotta internazionale e nazionale contro il potere temporale di tutte le Chiese, saremo lì per testimoniare la possibilità di un'alternativa liberale e quindi laica, dalla Lombardia all'Italia.
 
Gianfranco Camero
p. radicali sondrio

--------------------------------------------------------