Translate

20140816

Il caffè - dal 1764 nella tradizione.: La Storia insegna: Recessione dovuta all’incapacit...

Il caffè - dal 1764 nella tradizione.: La Storia insegna: Recessione dovuta all’incapacit...:

Visto che stiamo attraversando un periodo di oscurantismo che ci riporta al medioevo, pare proprio che si possano riciclare ancora  i  Salmi presenti nel l'ultimo libro del Nuovo Testamento nella apocalisse di Giovanni 6-1-8 presente nel canone della Bibbia, ormai non  più controverso e difficile da interpretare, anche perché i  4 cavalieri della apocalisse rappresentano storicamente 4 situazioni scatenati da sempre i conflitti perché legati alla natura umana.
Come Europei facciamo molta fatica a comprendere la Guerra in Ucraina, e ormai anche il nostro senso di appartenenza a questa Europa Politica, pare vacillare, anche nei più convinti Europeisti indipendenti.
Analizziamone i motivi:
La nostra generazione del dopoguerra qui in Italia,  quella non legata ciecamente all’influenza della Chiesa, è cresciuta con valori suggeriti dalle forze alleate, che ci “avevano” liberati, trasmessi dalla comunicazione nei punti di riflessione sul Nazismo e Fascismo, valori che ci hanno portato a riflettere sulla coscienza del fare e dell’ubbidire. Nei fatti, se ciecamente la gente non avesse accettato di ubbidire,  la seconda guerra mondiale non sarebbe scoppiata, non ci sarebbero state persecuzioni raziali e tutto il dolore. Bastava guardare la realtà e non tacere per evitare a quanto si è giunti.
Ora la situazione che ci impongono i media è di accettare ciecamente, quali Europei come se fosse cosa Democratica la cacciata con la forza  del presidente Ucraino eletto regolarmente e riconosciuto da tutti dal 2010 al 2014 di  Viktor Fedorovyč Janukovyč, il quale aveva  anche ricoperto la carica di Primo Ministro dell'Ucraina per tre volte: dal 2002 al 2004, dal 2004 al 2005  e leader del Partito delle Regioni.
Ora questo è difficile da comprendere, ma se crediamo in questa Europa dobbiamo pensare che forse non siamo all’altezza di capire il perché di ciò; di capirne le ragioni. Pertanto anche se chiedendo trasparenza non ci viene detto il perché di una mossa così azzardata … potrebbe compromettere la stessa Europa (?).
Ora c’è questo Petro Oleksijovyč Porošenko  un “ciuculate’”  detto in milanese,   ci ha già portato in quella guerra che la stessa funzione dell’Europa dovrebbe respingere, guerra che prosegue nel provocare sofferenza tra i civili.
L’unione Europea nasce dalla coscienza di non voler più combattere gli uni contro gli altri. Famiglie intere sono metà Italiane e metà tedesche o francesi o spagnole, ucraine, moldavi, ungheresi, russi, inglesi. Americani,  ecc.,  persone oltre gli Stati! Amici ormai interscambiati da secoli di reciproco rispetto, contrastando il  potere che vuole dividerci o per questioni raziali o religiose ecc. Il fare male al popolo Ucraino o, altri è come fare male a noi stessi!
Forse è ora che al posto di combatterci ci connettiamo e incominciamo un percorso dove ci si domandi a chi e a quale scopo possa far comodo una guerra, oltre alle lobby della guerra stessa, chiedendoci su quali valori vogliamo formare il futuro dell’Europa e non farci trascinare in questa squallida vicenda da personaggi ambiziosi e sicuri media di potere corrotti.
Qeste squallide ambiziose persone ci hanno portato alla guerra, sono sicure che come storicamente è sempre avvenuto (salvo giuste eccezioni) che non dovranno pagare il conto, forse è ora di iniziare a farglielo pagare!

Poi utile dire che al Caffè la genne semplice  (quella che ha ancora un pò di cognizione non esaltata dalla propaganda) si domandi perchè, poiché  vi è un sistema religioso Cristiano comune, il Papa invece di andare a “menare la Storia” in Asia,  non è già andato in Ucraina insieme al Patriarca Ortodosso per fermare questa inutile guerra. Altrimenti cosa ci stanno a fare se nemmeno sono capaci di mettere pace tra gli stessi Cristiani?