Translate

20141230

AUGURI!

Auguri per un "Nuovo e Trasparente 2015"!
Sta finendo un anno per alcuni  certamente sfortunato. 
Un 2014 che ha visto confermarsi, in generale,  la caduta della qualità della vita, mentre a turno ci indicano continuamente la fine della Crisi, che prima o poi si spera avverrà!  
Indubbio fatto che vede l’eco dei media tradizionali (Stampa TV ) incomincia ad affievolirsi, nel motto “salviamo il salvabile”. Questo nel susseguirsi di dichiarazioni che la crisi è finita, anzi finirà tra un po’ di mesi, forse giorno o anni, dimenticando corruzione, mafia e notizie poco gratificanti, per coloro che se la sono passata bene proseguono imperterriti e i sicuri.
Poteri, non votati, che tanto troveranno sempre un "brava persona", forse ingenua o sprovveduta o soltanto furba, che confesserà per la Trasparenza “ quello che ho fatto è quello che gli è stato indicato. Oggi(?) si potrebbero fare cose inimmaginabili con l’informatica!”. Nella verità negata o dimenticata,  sono ormai più di 40 anni che si possono fare,  e oggi “girano”  sotto gli occhi di chi vuol vedere e si è aggiornato,  algoritmi paralleli e dall'accesso semplice ma profondi,  molto e di più della stessa corruzione..
Un inganno terribile che vede compromessi tutti  nel nome della Sicurezza e del Segreto…Solo per convenienza personale!. 

In questa realtà non può mancare che un rispettoso omaggio a Craxi Politico condannato dal Potere nel nome del mantenimento della corruzione.  L’errore di Craxi?  Voler far emergere la realtà sulla corruzione in Italia; semplicemente fare trasparenza attraverso la consapevolezza  comune, sottovalutando l’ampiezza del fenomeno e l’ignoranza della gente.
La fine di quest’anno vede il “Tenete Drogo avvistare il nemico al confine del Deserto dei Tartari” nei fatti dell’Ukraina che  ci ricordano le cronache  della battaglia di Qadeš  anche Kadesh o Qadesh, e Kinza, Così ancor prima della possibile guerra ben sappiamo che  tutti saranno  vincitori.  
Inoltre ci sarà sempre il Grande contenitore delle Credenze… ma anche qui il problema è la memoria Storica, e il non aver bruciato, oltre ai Libri scomodi, anche la stele di Rosetta  che nel testo, nella scrittura del popolo (demotico) e in greco,  riporta tutti i benefici resi al paese dal re, le tasse da lui abrogate, ma prima messe. Stabilisce inoltre che il decreto sia pubblicato nella scrittura delle "parole degli dei" . 


Certamente la Trasparenza potrebbe iniziare da qui,  sulla disquisizione su Un Dio o più Dei nella loro valenza contenitiva politica sociale collegata, sulle tasse pagate per costruire e mantenere Tempi o Chiese, Ricordando quale fine abbia fatto la richiesta di alcuni sprovveduti e ormai emarginati Parlamentari  Europei nel richiedere di far pagare le tasse al Clero! 

Un 2014 che finisce come sempre mantenendo quella esperienza che il Potere ha acquisito nel tempo per conservare i  propri privilegi a discapito della Gente. 

Cosa c'è da festeggiare
Solo che siamo ancora qui a urlare che ci diano quel che ci negano con la forza travestita da Giustizia e Legalità!
Non hanno alcun diritto di spendere i nostri soldi senza darci trasparenza sui conti!
Trasparenza, cultura, dignità!