Translate

20160123

Perché un no sicuro a Sala.

 PERCHÉ UN NO SICURO A SALA.


La nostra posizione nei riguardo del Dott. Sala per l’elezione a Sindaco di Milano.
Il dott. Sala  ambisce al titolo di Primo Cittadino, ma è bene che lo stesso PD e i sostenitori EXPO  se ne assumano la ragione, affrontando la concreta situazione e la smettano di prospettare ancora per l'esposizione universale illusori benefici ottenuti per tutti quando è dimostrabili il contrario. 
L’EXPO  è stato solo fonte certa di raccomandazioni e intrallazzi, facendo della iniquità nascosta il suo cavallo di battaglia.   
Pur non avendo  ancora chiuso i conti amministrativi,  i suoi gruppi di opinion leader la vendono come un successo economico, ma purtroppo tutto suggerisce il contrario, resta il fatto della non correttezza propagandistica nel divulgare ipotesi non certe.
Sotto l’aspetto organizzativo è  un bicchiere, ne mezzo vuoto ne mezzo pieno e, questo viene dall'origine marketing del prodotto Expo; nella mancanza in quell'avvio alle nuove tecnologie, per la quale avrebbe dovuto essere di sprono per l'eccellenza tecnologica della Lombarda che, ha in serbo e ha necessità di far evolvere. 
profumo d'intesa con la Curia .
Indicatori come l’intelligenza artificiale, la robotica, l’applicazione delle realtà virtuali applicate alla produzione e alla ricerca, La software substitution, e le altre trainati innovazioni del nostro tempo sono state dimenticate, come nemmeno si è cercato di affrontare la questione del sistema educativo che non riesce ma sopratutto non vuole  a stare al passo con la tecnologia. Questa strategia predisposta a sostegno e condivisa di Comunione e Liberazione ritardo nel sistema educativo informativo sociale, ci rammenta la pericolosità di forze politiche   super conservatrici e indubbiamente fanatiche.
Significativo è stato il fallimento organizzativo sulla sicurezza, solo la fortuna ha aiutato che non succedesse nulla di grave come attentati o altro, i tornelli di accesso ne sono stati la riprova della mancata considerazione di sicurezza verso il pubblico e della incapacità organizzativa. Questione di estrema gravita fatta dimenticare facilmente dai media non spiegando e formando la conoscenza generale.

Risultati immagini per sala expo
L'ombra di Formigoni CL su Sala.
Un Expo che non avendo fatto apparire i comparti di punta della nostra regione li ha posizionati al traino  di altri concorrenti internazionali.  Questo ha chiaramente indicando a livello internazionale l'incapacità  di muoverci in anticipo e  guidare lo sviluppo tecnologico.  Un danno d’immagine per tutto il  comparto produttivo d’avanguardia , un errore strategico verso la parte trainante che confina la nostra Città in coda, senza alcuna attuale speranza di eccellere. 
La propaganda  Che i dott. Sala a fatto sulla possibile  riapertura dei navigli (già esistono studi  nel merito) è solo un illusione. Purtroppo si sa che è un progetto che non può proseguire causa  gli elevati costi del conseguente necessario rifacimento fognario,   bisognerebbe abbattere stabili e ricostruire una gran parte della Città e non  abbiamo i soldi.
Nel caso l’antieconomica riapertura di qualche metro sarà possibile e verrà venduta come un successo non affrontando la globalità  necessaria per portare effettivi benefici ambientali e economici, solo propaganda, speranza con ottimismo, per nascondere le realtà sociali.

Un tema rilevante per Milano è la questione immobiliare, questo perché è una delle leve di Marketing necessaria alla città per rilanciala.
Palazzo Marino è da tempo che non affronta questa questione essenziale per la strategia di Marketing della Città condizionata da troppo tempo dalla politica dell' ALER.
e poi costa troppo!
Riteniamo il Dott. Sala, impreparato o troppo compromesso con la politica super conservatrice di CL (d'influenza ALER) per poter gestire lo sviluppo di Milano,  salvo continuare d ostentare un successo solo ottenuto con la propaganda e non di fatto.

Sala non può venir assunto dalla Cittadinanza come Sindaco, per questi motivi e per altri quale tra l'altro la mancanza della presentazione di un  Budget trasparente intuitivo pubblico sia per l’EXPO che per la Città in relazione alla sua richiesta di diventare Sindaco.


Se Sala dovesse diventare Sindaco Milano dovrà sopportare un periodo di grande oscurantismo negato e di probabili persecuzioni verso gli oppositori che verranno negate.
PES MILANO